HomeBardolino, Rassegna stampa • 1 mar 14

La riscoperta del Bardolino su L’AcquaBuona

acquabInteressanti rifessioni di Fernando Pardini riguardo al Bardolino sul web magazine L’AcquaBuona. Recensendo molto positivamente il Bardolino 2011 di Giovanna Tantini, Pardini scrive così a proposito della doc bardolinese: “Dopo essere venuto a conoscenza che nell’areale di produzione del Bardolino vengono finalmente riconosciute le quote rosa, ossia che c’è una predominanza di cantine gestite da donne, ancor meglio mi spiego tutta questa leggiadria floreale, tutta questa delicatezza tattile, tutte queste movenze, appunto, femminee. Nel mio bicchiere di oggi c’è un vino da cui respirare unicità. E poco importa se nel nome della semplicità o della complessità: è unicità, punto. E dignità territoriale. E fierezza. Senza effetti speciali -se non un’annata evidentemente più propizia del solito- qui hai un assetto aromatico cangiante e dispiegato, avvolgente e garbato, e una trama gustativa che alla franchezza e alla bevibilità -è beva traditrice- unisce disegno ed articolazione, concretizzando una personalità più che affermata. E pensare che dalle stesse uve, poco distante da lì, prendono vita i Valpolicella e gli Amarone: come cambia il mondo, sulle rive di un lago! E così, a distanza di tanti anni dalle frequentazioni gardesane, quasi mi rammarico di non aver mai osato chiedere, al Giardino delle Esperidi, simpatica e calorosa osteria del centro storico di Bardolino, un buon vino di territorio. Vedi mai che non avrei potuto conoscere al tempo certi vini sinceri, diversi e ispirati come questo 2011 di Giovanna Tantini! Gli preferivo, diffidente e schifittoso come una vipera, certe etichette signorili, ambiziose e blasonate. Anche per sentito dire. Ma ero giovane allora, il lago rifletteva abbagli, la mia acerba curiosità distrazioni”.

Tags: , ,

facebook twitter Pin It

Scroll to top